Isola delle Rose, la libertà fa paura

regia:
Stefano Bisulli e Roberto Naccari
durata:
58'
anno di produzione:
Italia. 2009

Disponibile per il noleggio dalle ore 10 del 23/12/2020 alle ore 10 del 10/01/2021. Costo 2,50 €. Il film rimarrà a disposizione per la visione per 48 ore.

È il primo maggio del 1968. Al largo delle coste riminesi, appena fuori dalle acque territoriali, l'ingegnere bolognese Giorgio Rosa proclama uno Stato indipendente su una piattaforma in ferro da lui stesso progettata e costruita: è latto di nascita della Repubblica dell'Isola delle Rose o, meglio, Insulo de la Rozoj, secondo la traduzione in esperanto, lingua ufficiale della neonata repubblica. La micronazione diventa un caso nazionale e internazionale, suscitando da una parte grandi timori, dall'altra speranze e sogni.

A 55 giorni dalla proclamazione dell'indipendenza, lo Stato italiano decide di intervenire con fermezza. Viene proclamato l'embargo a cui segue l'occupazione militare e il tragico epilogo. Il docufilm realizzato da CINEMATICA ricostruisce questa bizzarra e avvincente storia attraverso immagini originali e le testimonianze dei protagonisti.

Regia: Stefano Bisulli, Roberto Naccari
Produzione: Cinematica
Produttore esecutivo: Vulmaro Doronzo
Riprese: Stefano Bisulli, Vulmaro Doronzo, Roberto Naccari
Editing: Stefano Bisulli
Suono: Mauro Baratti
Musiche: Marco Mantovani
Sceneggiatura: Stefano Bisulli, Vulmaro Doronzo, Giuseppe Musilli, Roberto Naccari
Voce narrante: Nicoletta Fabbri